FIFA: Gianni Infantino unico candidato a succedere a sé stesso

Il presidente della FIFA Gianni Infantino è l’unico candidato alla sua successione nelle elezioni previste per il 5 giugno prossimo a Parigi. Lo ha reso noto la Federazione internazionale, informando che solo il nome dell’avvocato elvetico, 48 anni, è stato proposto entro i termini prefissati. Prima del voto, spiega ancora la FIFA, la candidatura sarà sottoposta alle consuete verifiche di eleggibilità e integrità. Infantino è stato eletto presidente della FIFA per la prima volta nel 2016, dopo le dimissioni di Joseph Blatter che era stato confermato nella carica nel 2015. Il prossimo mandato si concluderà nel 2023. Ramon Vega, ex calciatore della nazionale elvetica, aveva manifestato l’intenzione di presentarsi. Vega però non è riuscito a raccogliere il sostegno di almeno cinque Federazioni, necessario per candidarsi.

Dalla FIFA all’UEFA: in sella dal 2016, quando prese il posto di Michel Platini, sospeso, lo sloveno Aleksander Ceferin verrà rieletto senza problemi alla testa della Confederazione europea. Come Infantino, infatti, anche Ceferin è il solo candidato alla successione di sé stesso.

Lascia un commento

X

Newletter - La Rivista