Il giallo di montagna “Il mangiatore di pietre” al cinema dal 4 aprile

A inizio aprile la coproduzione Italia-Svizzera “Il mangiatore di pietre” verrà presentata in anteprima a Zurigo (4 aprile, 19.30, Kosmos) e a Basilea (5 aprile, 18.15, kult.kino Camera). Il regista Nicola Bellucci e il produttore Pascal Trächslin incontreranno il pubblico e risponderanno alle domande dopo la proiezione.

Il film si svolge in una remota valle piemontese, dove l’ex contrabbandiere Cesare (Luigi Lo Cascio), da poco uscito di prigione, trova il corpo del nipote Fausto. Cesare ha lasciato il mestiere da anni e vive con la sua lupa chiuso nella solitudine di una baita. Il maresciallo Boerio (Leonardo Nigro) è incaricato di investigare la morte del giovane Fausto, ma il suo legame con la mafia locale verrà presto messo in discussione dalla commissaria milanese Sonia Di Meo (Ursina Lardi). I diversi destini si intrecciano quando Sergio, un giovane del paese (Vincenzo Crea), scopre un gruppo di rifugiati in una capanna abbandonata.

“Il mangiatore di pietre” è la trasposizione sul grande schermo dell’omonimo bestseller di Davide Longo, di triste attualità a causa della tragica crisi dei migranti.

Vuoi vincere 2×2 biglietti per la prima a Zurigo o a Basilea? Partecipa al concorso inviando un’email a info@larivista.ch , indicando la città d’interesse e con un po’ di fortuna avrai la possibilità di incontrare il regista del film Nicola Bellucci. Hai tempo fino al 2 aprile 2019!

Lascia un commento

X

Newletter - La Rivista