Inseguimenti e spari a Matera sul set del nuovo film di James Bond

Dopo che alcune sequenze sono state già girata a Gravina (Bari), attendendo la registrazione della serie di inseguimenti sulla costa tirrenica lungo la provinciale che porta a Maratea (Potenza), a Matera si susseguono nei rioni Sassi e per le strade del centro storico gli inseguimenti di auto e moto, sottolineati da manovre spericolate e da colpi di arma da fuoco, per le riprese del 25/o film della serie di James Bond, intitolato No time to die. Al contempo nella città lucana cresce l’attesa per l’arrivo (probabilmente la prossima settimana) di Daniel Craig, che interpreta l’agente segreto più famoso al mondo.

Lo attendono residenti e soprattutto i turisti a ridosso di uno dei 30 set dove si gira e dove si girerà sino alla fine di settembre l’attesissimo film, che uscirà nelle sale nel mese di aprile 2020. E tra i set più accorsati e fotografati, nella Capitale europea della Cultura 2019, figura Calata Ridola, una stradina sottostante il punto panoramico di piazza Pascoli, dove è stata realizzata la suite di 007 nell’hotel balcony build.
Nelle stanze dell’albergo di James Bond, con vista mozzafiato sui rioni Sassi e sulla Murgia, si sta procedendo all’allestimento degli arredi con divani, specchiere, lampade e l’immancabile letto che aggiunge quel tocco di sensualità ma anche di thrilling nelle avventure di uno 007 seduttore, sempre però in guardia da possibili imprevisti, tradimenti, anche se in compagnia di una bella donna come l’avvenente Lea Seydoux che fa parte del cast.

Con James Bond, diretto dal regista Cary Fukunaga, occorre stare sempre all’erta perché trappole e intrighi che fanno aumentare l’adranalina, sono sempre dietro l’angolo. E così in via Gradoni Municipio, a ridosso del belvedere di Piazza Duomo, è in costruzione uno jump set, una rampa che consentirà la ripresa spettacolare di una moto che farà un “salto” nei Sassi.

Lascia un commento

X

Newletter - La Rivista