La Bella Daunia per la prima volta in Svizzera

La Camera di commercio italiana per la Svizzera, su mandato del Consorzio di Tutela dell’Oliva da mensa DOP La Bella della Daunia – Varietà la Bella di Cerignola, ha organizzato venerdì 7 dicembre per la prima volta in Svizzera un evento di promozione del Consorzio e dei loro prodotti a Ginevra presso l’Auditorium della Fondation Jeantet a cui ha preso parte l’Ambasciatore d’Italia a Berna, Marco del Panta Ridolfi, e i rappresentanti del Consorzio, il Presidente Stefano Pavoncelli e il direttore Giuseppe Dibisceglia.

L’evento ha visto due momenti distinti, il primo nel corso del pomeriggio rivolto alla stampa e agli importatori di food italiano. Questi ultimi hanno assistito ad una conferenza nella quale l’Ambasciatore Del Panta Ridolfi ha posto l’accento sull’eccellente lavoro svolto dalla Puglia, non solo nel valorizzare le sue eccellenze enogastronomiche, ma anche nell’attrarre i flussi turistici che sono annualmente in continua crescita.

È seguita la presentazione del Consorzio da parte del conte Pavoncelli e del dott. Dibisceglia e della tecnologa Alice Jacker-Ferreri che ha guidato gli operatori in una degustazione delle olive La Bella della Daunia per spiegarne le proprietà nutrizionali e illustrarne l’analisi sensoriale. La conferenza si è conclusa con l’intervento di Ida Puzone, rappresentante della ONG basta a Ginevra “OriGin”, di cui il Consorzio fa parte, e che ha per obiettivo la valorizzazione delle indicazioni geografiche su scala mondiale. Al termine È seguito un leggero rinfresco per i partecipanti per incentivare il networking ed interagire con i relatori.

A partire dalle ore 19.00 si è svolta invece la seconda parte rivolta ad un pubblico internazionale BtoC sensibile alla qualità dei prodotti e amante di quelli a marchio Made in Italy a cui è stato presentato, in maniera meno tecnica, il Consorzio e le olive da mensa DOP. La serata si è conclusa con un ricco menù con ricette italiane a base di olive DOP-Bella della Daunia accompagnate dai vini pugliesi del consorzio Puglia in Rosé.

I prodotti del Consorzio sono stati fortemente apprezzati non solo dai professionisti, facendo intravedere delle concrete possibilità di sviluppo commerciale sul mercato elvetico, ma anche dal centinaio di partecipanti BtoC che hanno deliziato i propri palati con una delle olive più grandi al mondo. Tra i rappresentanti delle istituzioni italiane in Svizzera hanno preso parte anche il Console generale d’Italia a Ginevra, Antonino La Piana, e il Vice Rappresentante Permanente d’Italia alle Nazioni Unite e presso le OOII, l’Ambasciatore Ernesto Massimino Bellelli.

Tra quelli internazionali invece il Presidente della Camera di commercio portoghese Marina Prevost, il presidente della Camera di commercio brasiliana, Pedro Da Silva Neves e il presidente della camera di commercio Russa in Svizzera Tatjana Knoll.

Lascia un commento

X

Newletter - La Rivista