A fine agosto il rapper partenopeo Rocco Hunt ha pubblicato Libertà, un nuovo album che torna a quasi quattro anni di distanza dal precedente.

È un album che si collega al rap e al trap, e fa testualmente riferimento a una varia gamma di temi di stampo politico-sociale che riguardano, ad esempio, la terra d’origine dell’artista: il sud. “Una critica non solo alla musica e al mondo che mi circonda, ma anche a me stesso“, dichiara Hunt in un’intervista rilasciata in rete. Un altro leitmotiv del disco – lo suggerisce tra l’altro il titolo – è la libertà. Nei suoi brani Rocco Hunt fa uso del dialetto napoletano, una lingua emblematica per l’intero lavoro dell’artista. Ospiti vari figurano sul disco, come ad esempio Achille Lauro, Clementino e Neffa. Oltre a loro Hunt ha “scelto di collaborare con vari rappresentanti del New Wave di Napoli.”

Lascia un commento

X

Newletter - La Rivista