Tutti pazzi per Netflix

Netflix è di gran lunga il servizio di streaming a pagamento più usato in Svizzera.

È quanto emerge da un sondaggio dell’istituto per le ricerche di mercato GfK. Alle spalle della società americana troviamo Swisscom (Video-on-Demand) e, per quanto riguarda la musica, Spotify.

Il 13% circa degli interpellati ha dichiarato di avere sottoscritto un abbonamento a pagamento con Netflix. Per Swisscom e Spotify la quota si situa all’8%, per Apple Music al 6%, mentre per AppleVideo (iTunes) al 5%. Una percentuale significativa di persone usa inoltre Netflix senza pagare, sfruttando i codici di accesso di conoscenti.

Dalla ricerca sono emerse grosse differenze legate alla fascia di età dei clienti. Netflix è particolarmente popolare fra i giovani di meno di 25 anni: il 25% di loro è abbonato a questo servizio, contro il 15% per Spotify e il 14% per Swisscom.

Ci sono disparità anche per quanto riguarda la musica: il 74% delle persone interpellate tra 50 e 74 anni non la ascolta in streaming, contro il 58% tra coloro che hanno tra 26 e 49 anni. La quota scende al 45% nella fascia di età 19-25.

Complessivamente, lo studio evidenzia che i video su richiesta sono più apprezzati della musica, tanto che il 64% dei sondati non fa ricorso a questi ultimi. Solo il 29% degli interrogati rinuncia invece completamente ai video in streaming. Poche sono le differenze di utilizzo di questo servizio fra donne e uomini.

Lascia un commento

X

Newletter - La Rivista