Vinovip Cortina: il summit del vino ad alta quota

Cortina d’Ampezzo ospita la dodicesima edizione dell’evento enologico più esclusivo.

Una full immersion nel vino “d’autore” in uno dei teatri naturali più belli del mondo: il patrimonio Unesco delle Dolomiti

VinoVip Cortina, la biennale del vino italiano, celebra i suoi ventidue anni il 14 e 15 luglio 2019 e accoglie sulle Dolomiti il Gotha della produzione enologica italiana. La manifestazione è organizzata da Civiltà del bere, la storica rivista enologica italiana, che anima una due giorni di seminari, masterclass e degustazioni ad alta quota. Anche per questa edizione sono attesi nomi di fama internazionale, in una delle mete turistiche più amate.

A VinoVip Cortina partecipano personalmente i grandi nomi del vino tricolore, dal Piemonte alla Sicilia. Questi gli appuntamenti clou del 2019.

Domenica 14 luglio (pomeriggio e sera)

– proiezione in anteprima nazionale deldocu-filmVino, l’eterna ricerca di eccellenza,cortometraggio realizzato da Foragri – Fondo Interprofessionale per la Formazione in Agricoltura – con la consulenza di Civiltà del bere

– presentazione della ricerca Variabili del successo, a cura del Centro Studi Management DiVino di Studio Impresa

– talk show Vino tra desiderio e mercato, che coinvolgerà gli imprenditori vinicoli presenti, al cospetto di opinion leader e stampa (estera e nazionale)

La cena delle stelle, ai 2123 metri del Rifugio Faloria

Lunedì 15 luglio (mattina)

– masterclass Una leggenda del nostro tempo: André Tchelistcheff. Proiezione in prima assoluta nazionale del film André – The Voice of Wine (2017, 98 minuti), diretto da Mark Tchelistcheff, nipote del celebre enologo. Il racconto del viaggio epico di un emigrato russo che ha cambiato per sempre il mondo del vino. Conosciuto come il “decano del vino americano”, André Tchelistcheff, è fra i padri dell’enologia californiana (e non solo: Ornellaia è fra i suoi capolavori). Al termine della proiezione, dibattito con testimoni della straordinaria carriera dell’enologo (Piero Antinori, Giovanni Geddes da Filicaja, Gelasio Lovatelli, Joel Aiken). Al termine, degustazione di una selezione di vini da lui creati o a lui ispirati.

Lunedì 15 luglio (pomeriggio)

Chiude la manifestazione, come sempre, il leggendario Wine-tasting delle Aquile al Rifugio Faloria con i 54 Protagonisti di VinoVip Cortina 2019: sarà l’occasione per assaggiare i 164 gioielli enologici (fra vini e distillati) delle aziende che hanno scritto la storia di uno dei prodotti simbolo del made in Italy.

Un programma ricco, studiato per approfondire la conoscenza del nettare di Bacco, immersi in alcuni dei più bei paesaggi delle Dolomiti. Un vero e proprio summit, un incontro tra leader e uno scambio di assaggi, informazioni, opinioni.

Le 54 Cantine protagoniste del Wine-tasting delle Aquile:

Marchesi Antinori – Argiolas – Banfi – Guido Berlucchi – Bertani Domains – Bisol1542 – Bortolomiol – Boscarelli – Bottega – Castagner – Castelfeder – Castello di Querceto – Famiglia Cecchi – Cleto Chiarli – Cantine Due Palme – Eleva – Livio Felluga – Ferrari/Tenute Lunelli – Frescobaldi – Gruppo Italiano Vini – Gualdo del Re – Lungarotti – Mandrarossa – Masi Agricola – Mastroberardino – Mezzacorona – Monteverro – Pasqua – Pio Cesare – Planeta – Poggio Cagnano – PuntoZero – Rocca delle Macìe – Ruffino – Tenuta San Guido – Tenuta Santa Caterina – Santa Margherita Gruppo Vinicolo – Cantina Santadi – Siddùra – Tasca d’Almerita – Tenuta L’Impostino – Tenuta di Fiorano – Terra Moretti – Tommasi Family Estates – Torre Rosazza – Torrevento – Cantina Tramin – Umani Ronchi – Velenosi – Villa Matilde Avallone – Villa Sandi – Vite Colte – Zenato – Zorzettig

Lascia un commento

X

Newletter - La Rivista